Putin e la mitraglietta di Berlusconi

Per chi avesse dimenticato cosa significa avere come Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi:

“La domanda è arrivata proprio da una giornalista russa. “E’ vero che lei vuole divorziare? Non pensa a sua figlia, che oltretutto vive all’estero?” Imbarazzo alla conferenza stampa congiunta Putin-Berlusconi a Villa Certosa, ma il presidente russo non ha eluso la domanda, mentre il Cavaliere faceva un gesto scherzoso verso la cronista, mimando un mitra.

Come ha ben scritto un amico, il premier ha iniziato il suo show.

Non capisco sinceramente l’autore dell’articolo che prima parla di “gesto scherzoso” a proposito del mitra, poi continua spiegando che la giornalista, cui è stato rivolto il gesto dal nostro primo ministro buffone, ha avuto una crisi di pianto temendo per la sua vita (200 giornalisti russi uccisi in 10 anni sono un motivo valido anche per farsi un segno della croce dopo ogni articolo scritto).

Berlusconi ha poi offerto a Putin di scambiare i giornalisti russi con quelli italiani. Avrà pensato che le epurazioni bulgare siano un retaggio storico oggi inapplicabile: meglio i pogrom russi.

La notizia della “mitraglietta” conferma ciò che in molti ormai pensano. Se Berlusconi già noto per certe figure barbine a livello europeo, nonché per i suoi reati di corruzione, per i rapporti mafiosi conclamati, per il conflitto di interessi etc.. ridiventa premier per la terza volta con un numero enorme di voti, allora vuol dire che milioni di italiani sanno ma ritengono certe cose non importanti.

Nella loro scala di valori mafia, corruzione e libertà di opinione non hanno peso.

Oppure, più semplicemente, tutti questi italiani non vogliono sapere.

E dico “non vogliono” perchè come disse Giulietto Chiesa:

Dati tutti gli strumenti a nostra disposizione, oggi nessuno può dire ‘io non sapevo’. Piuttosto ‘io non ho voluto sapere’

Nonostante questo, c’è però anche un’altra parte del mondo.

Cercando la parola “suopolio” in google trovo che la prima pagina che appare è proprio il post cui avevo dato questo titolo e nel quale riportavo l’elenco dei video riguardanti Berlusconi (e mai trasmessi in Italia).

Allo stesso modo scrivendo mitraglietta+berlusconi su youtube compaiono i primi video.

La Rai ha già censurato la notizia, ma la rete ha ancora grandi margini di libertà.

Almeno per ora.

Annunci