Con colpevolissimo ritardo do una notizia splendida: sono stato premiato con un meme!

Voi vi chiederete cosa sia: non lo sapevo nemmeno io fino a quando Valeria non mi ha premiato.

Così copio la spiegazione data da Valeria stessa:

Un meme è un’idea, un concetto, un segmento di significato passa da un individuo all’altro come un contagio, per imitazione e nel passare muta e insieme si conserva, come un virus.

Una filastrocca, una barzelletta, un pregiudizio, sì, ma anche un pensiero critico, un’idea, una bella musica, i versi di una poesia, un’informazione.

Mi sembra molto adatto alla blogosfera: si creano legami, fili virtuali ma tenaci attraverso cui ci si scambia riflessioni, notizie, pensieri, conoscenza reciproca.

Questa idea viene tradotta quindi sulla blogosfesra in un premio: il “Brillant weblog“. In parole povere si fa un elenco dei propri blog preferiti e questo elenco forma un meme: ossia una splendida idea da far girare.

Continuo a citare Valeria: “Il Brillante weblog è un premio assegnato ai siti e i blog che risaltano per la loro brillantezza sia per quanto riguarda i temi che per il design. Lo scopo è quello di promuovere tutti nella blogosfera mondiale!

Le regole:

– al ricevimento del premio, bisogna scrivere un post mostrando il premio e citare il nome di chi ti ha premiato mostrando il link del suo blog;

– scegli un minimo di 7 blog (o di più) che credi siano brillanti nei loro temi o nel loro design. Esibisci il loro nome e il loro link e avvisali che hanno ottenuto il Premio “Brillante Weblog”.

– (facoltativo) esibire la foto (il profilo) di chi ti ha premiato e di chi viene premiato nel tuo blog.

Non mi aspettavo certo di essere inserito nell’elenco memico di Valeria: è incredibile che a premiarmi sia stata proprio una blogger che io leggo come fonte di riflessione e approfondimento.

E cosa ancora piu incredibile è la motivazione che lei ha addotto:

Fauno silvestre perché ha il dono di arrivare al cuore dei problemi con una semplicità che gli invidio e basta leggere questo post per capire cosa intendo

Fatemi gongolare un po.

Tu du duuuu, tu du duuuu” (canzoncina con balletto  – non visibile da voi – annesso)

Ancora un po di gongolamento.

Tu du duuu, tu duu duuuu”  (idem come sopra).

Ora pero la parte piu difficile del premio: fare l’elenco dei propri blog preferiti!

E qui sta il bello: a chi lo do?

Il dubbio è amletico in quanto da un lato non sono un lettore assiduo di alcuni blog in particolare ma sono un cazzeggione del blog… dall’altro lato tra i miei blog preferiti ci sarebbe proprio quello che mi ha premiato (e che non posso ripremiare a mia volta) e un’altro blog che ha già vinto il premio (come il Nuvole e lenzuola di Annì!)

I pretendenti sono tanti ma mio malgrado farò la mia personale classifica:

1) Francesco Pietanza: per il suo impegno, per la sua alta riflessione politica, per il suo coraggio nel mettere faccia-cervello-cuore in quello che dice e fa.

2) Posturanismo: per la capacità di intepretare i bisogni e le idee della gente, per il suo coraggio nel fare outing su un palco o ad un congresso, per il suo amore per Mola di Bari (nonostante tutto…)

3) Sergio Bontempelli (qui): per l’impegno a favore degli ultimi e dei migranti, per la capacità di smascherare le mistificazioni e i luoghi comuni messi in piedi dai mezzi di comunicazione

4) No blogo: per l’indignazione, la forza, l’acume con la quale si batte contro ogni razzismo, contro la xenofobia

5) Vecchi Froci: per la poesia sottile e la malinconica ironia con la quale racconta il mondo visto dagli occhi di un vecchio frocio

6) SucarDrom: perché da voce e forza a chi non l’ha: Rom e Sinti

7) Mancio: perchè nonostante tutti gli dicano di essere meno logorroico e di mettere meno puntini, lui continua a scrivere ciò che pensa, ciò che non gli va. E, soprattutto, non smette mai di leggere e commentare anche quello che gli altri dicono e pensano.

BLOG VIDEO

1) Donna cecena: per i video introvabili, i documentari d’annata, le traduzioni dal francese, la profondità dei temi, la poesia delle sue produzioni.

BLOG GRAFICI

1) Patuono: perché è difficile rimanere a lungo lontani dalle storie esilaranti di Super K & Co.

FOTO

1) Gli scatti del Pierre: anche se non pubblica da un pò, ha uno splendido tocco ed è un grande ritrattista (chissà con una macchina migliore…)

SITI

1) Santacittarama: “il giardino del cuore sereno”: per gli insegnamenti sulla meditazione Buddhista

2) Casa del popolo: per il loro lavoro

3) Oradistelle: per avermi indirizzato per prima sulla strada degli Haiku… e aver dato il là ad una splendida amicizia.

4) Manga ed anime: per tutte le puntate dei miei anime preferiti tradotti dal giapponese

PS: non ho volutamente inserito i vari MySpace perché spesso sono pagine riservate al dialogo con i propri intimi e non mi par gentile rendere pubblici i loro discorsi ^_^

Annunci